Biografia – Italiano

Gionni Di Clemente        guitarist, composer and arranger

Biografia – Italiano

IMG_4879 (2)Gionni Di Clemente, chitarra classica 10 corde, chitarra acustica 12 corde, oud, bouzouki, sitar, mandolino. Polistrumentista virtuoso ed eclettico, compone attingendo alle più diverse fonti scavalcando qualsiasi confine stilistico.

Nel 2007 pubblica il suo primo lavoro discografico (Danza Degli Spiriti ED. 227), prodotto dall’etichetta Dodicilune, che viene accolto da ampi consensi della critica specializzata con pregevoli recensioni sulle maggiori testate musicali internazionali e web.

In ambito cinematografico, realizza le musiche per il film “La malattia dell’arcobaleno, appunti sul cinema di Luigi Di Gianni” del regista Simone del Grosso premiato al Festival Internazionale dei Circuiti Cinematografici di Matera nel 2006 dal regista portoghese Manuel De Oliveira.

Si esibisce presso importanti festival intermazionali nei contesti più vari dal jazz alla classica contemporanea alla world music, in Italia, Spagna, Germania, Romania, Ungheria, Norvegia, Marocco, Sud Africa.

Ha scritto musiche per il cinema e il teatro e ha lavorato come arrangiatore per diversi autori. Dal 2008 collabora con il poeta canadese George Elliott Clarke e scrive la musica per accompagnare i versi, interpretati dallo stesso autore, nei più importanti festival del mondo della poesia.

Nel 2012 scrive le musiche per il libro-cd – “Canto Un Mondo Libero” per le edizioni ETS, realizzato grazie alla collaborazione tra l’Università Ca ‘Foscari di Venezia, l’Università di Pisa e l’Università di Città del Capo.

Nei primi mesi del 2013 è uscito il suo nuovo album “Impronte Mediterranee”, registrato in trio con il percussionista Francesco Savoretti e il sassofonista americano Mike Rossi.

E’ Direttore Artistico del festival internazionale Paesaggi Acustici

Press

Gionni Di Clemente è uno specialista di tutti gli strumenti a corda…..elabora un personale stile compositivo e improvvisativo, caratterizzato dalla fusione di forme espressive diverse.  (Renato Trevisani, Suono marzo 2007)

“eclettico chitarrista, passa con eguali perizia, tecnica e gusto dalla chitarra al sitar, al bouzouki, all’oud..”  (Percussioni, dic 2007)

Di Clemente è senza dubbio un musicista ricettivo a 360 gradi rispetto alle tradizioni musicali delle culture tangenti la nostra…  (Achille Zoni per Jazzitalia)

Musicista personale e versatile, Di Clemente è molto efficace alla sei corde.  (Jazzmagazine ,24feb 2007)

L’apertura di “Danza degli Spiriti” introduce perfettamente nella filosofia musicale di Gionni Di Clemente, un pensiero intriso di cultura “dell’altro”, della diversità vista come ricchezza.  (Marco Leopizzi,Musicaraund.net)

Festival

Hemsbacher Gitarrenkonzert, Hemsbach – Hockenheim Guitar Festival – Germania;

Long Night of Culture, Kaiserslautern – Buchen guitar festival – Germania;

IX International Acoustic guitar Tour in Ungheria e Romania;

Kulturnatt Festival, Haugesund – Dokkhuset Scene,Trondheim – Norvegia

(in programma con Chick Corea, John Scofield Trio)

Festival Internazionale Buskers e Musica Etnica;

Auditorium del Goethe Institute di Rabat in Marocco;

Marni Jazz Club, Pescara; Tam Festival, Civitanova Marche;

“Acustica in Libreria” alla Rinascita di Roma;

Castellarte Festival 09 a Castelli (TE);Canone Inverso,Atri; Lazzaretto in Jazz, Mole Vanvitelliana, Ancona

International Guitar Festival “Paesaggi Acustici”;

Jazz & Wine Festival, Offida (Ap)

Territori Sonori 2010, Senigallia;

Sibilla Summer Night 2011; Castelbasso 2011;

Festival Adriatico Mediterraneo 2012, Ancona;

SeeDerSinne Festival – Germania

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinfacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin